Classica al cinema: Giochi nell’acqua di Greenaway./ Classical music in the movie: Greenaway’s Drowning by numbers.

Lo so, sono sparito per una settimane e mi avete dato per scomparso! In realtà ho solo avuto una settimana un po’ trafficata tra la ripresa delle prove con l’orchestra, la chiusura delle recensioni per la rivista, il controllo del test-press per una ristampa discografica in Lp e la realizzazione della tracking list per una nuova produzione Cd.

I know, I disappeared for a week and you gave me for missing! In fact I only had a week a bit ‘busy between the resumption of the rehearsal with the orchestra, the finalization of the reviews for the magazine, the control of the test-press record for a reprint in Lp and the realization of the tracking list for a new Cd production.

drowning2

Per farmi perdonare torno con la colonna sonora di un bellissimo film di Peter Greenaway del 1988 intitolato nell’edizione italiana Giochi nell’acqua.
La storia fiabesca e surrealistica ruota intorno alle tre donne Colpitts (madre, figlia e nipote) caratterizzate dallo stesso nome (Cissie), dalla loro relazione con l’acqua e dagli uomini della loro vita. Nell’evolversi del film tutte e tre le Cissie uccideranno i rispettivi mariti annegandoli, sfruttando la passione che il medico legale Madgett ha per loro per coprire le loro tracce.

To obtain your forgive I return talking about the soundtrack to a beautiful film by Peter Greenaway, 1988 titled Drowning by numbers.
The surrealistic and fairy tale plot revolves around the three women Colpitts (mother, daughter and granddaughter): characterized by the same name (Cissie), by their relationship with the water and with the men in their lives. In the evolution of the film all three Cissie kill their husbands by drowning, taking advantage of the passion that the coroner Madgett has for them to cover their tracks.

Come tutti i film di questo regista inglese, la costruzione delle immagini e delle scene con i loro tagli di luce personali sono fonte di eccitazione per gli amanti della pittura. Nel contempo lo spettatore è sfidato nel corso del film a riconoscere i numeri numeri da 1 a 100 che il regista ha nascosto in progressione nelle sequenze. Altro filo conduttore del film è la minuziosa descrizione dei giochi di gruppo che Smut, il giovane figlio di Madgett, organizza nel corso della narrazione coinvolgendo oltre ai personaggi principali anche animali e comparse.

image1

Like all films of this English director, the construction of the images and scenes with their personal light cuts are a source of excitement for lovers of painting. At the same time the viewer is challenged throughout the film to recognize numbers from 1 to 100 numbers that the director has hidden in progression in the sequences. Another strand of the film is the detailed description of the games that Smut, the young son of Madgett, organized in the course of the narrative involving more than the main characters also animals and extras.

La struttura ripetitiva del film è rispecchiata anche nella musica di Michael Nyman (noto compositore minimalista inglese) che oltre a scrivere una serie di brani originali per il film, su suggerimento dello stesso regista, trasforma una sezione di tre battute dal movimento lento della Sinfonia Concertante K364 di Mozart in un brano tipicamente nymaniano nella sua ripetitività per brevi incisi. La composizione originale mozartiana appare comunque in forma più estesa subito dopo gli omicidi e alla fine del film nel momento della catarsi conclusiva che colpisce gli utlimi due protagonisti maschili.

drowning_numbers

The repetitive structure of the film is also reflected in Michael Nyman’s music (renowed minimalist English composer) that in addition to writing a series of original music for the film, at the suggestion of the same director, transforms a section of three bars from the slow movement of the Sinfonia Concertante K364 by Mozart in a typically nymannian piece of music in its repetitiveness for short fragments. Mozart’s original composition still appears in its extended form immediately after the murders and at the end of the film when the final catharsis struck the two last male characters.

Come ha sentenziato mia moglie stamattina, estrapolato dal contesto visivo, l’arrangiamento di Nyman dell’originale mozartiano è un po’ intellettualistico e suona come un vecchio Lp inceppato, ma nella sua interazione con le immagini ha una forza suggestiva melanconica assai potente, mentre la musica originale composta da Nyman si sposa perfettamente con la vena ironica e surrealistica delle immagini create da Greenaway.
As my wife stated this morning, extrapolated from the visual context, Nyman’s arrangement of Mozart’s original composition is a bit intellectualistic and sounds like an old Lp deadlock, but in its interaction with the images has a very powerful melancholic suggestion, while the original music composed by Nyman fits perfectly with the ironic and surrealistic images created by Greenaway.

RC

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...