Affrontiamo la Tetralogia (Parte VI). Sigfrido (atto II) Una caverna nel bosco, tre uomini e un viandante… ah no c’è anche il drago!./ Facing the Ring (Part VI). Sigfried (act II) A cave in the wood, three gentlemen a wayfarer… ops, and a dragon!

Ieri abbiamo lasciato Sigfrido ormai edotto sulla sua nascita e la morte della madre, nuovamente in posseso di Notung la spada e pronto per seguire le indicazioni di Mime per abbandonare il bosco e avventurarsi nel mondo.
Il secondo atto ci porta all’ingresso della caverna di Fafner dove troviamo in osservazione una vecchia conoscenza…. Alberich! E’ qui per vegliare sul guardiano dell’oro nella speranza che prima o poi…. mentre sta meditando sulle sue disgrazie arriva Wotan. Lo scambio di convenevoli tra i due è alquanto gustoso: Alberich chiama ladro e mentitore Wotan, mentre il Dio con condiscendenza lo avverte che lui non è più interessato all’oro, ma che Alberich deve temere solo Mime suo fratello che si avvicina spalleggiato da un eroe che potrebbe sconfiggere Fafner. Wotan addirittura sveglia Fafner per permettere ad Alberich di avvisarlo ma il gigante è sicuro di potersi mangiare Sigfrido e ritorna a dormire sul suo oro. Wotan si allontana lasciando Alberich nuovamente a meditare sulle sue disgrazie.
Yesterday we left Siegfried now informed about his birth and his mother’s death, again owner of Notung the sword and ready to follow the directions Mime to leave the forest and venture into the world.
The second act takes us to the entrance of the cave where we find an old acquaintance watching Fafner …. Alberich! He’s here to watch over the guardian of the gold in the hope that sooner or later …. while he is meditating on his misfortunes Wotan arrives. The exchange of pleasantries between the two is quite tasty: Alberich calls Wotan a thief and a liar, and the God with condescension warns him that he is no longer interested in gold, but that Alberich should fear only the approaching of his brother Mime with a hero who could defeat Fafner. Wotan even help Alberich to warn Fafner but the giant is sure to be able to eat Siegfried and go back to sleep on his gold. Wotan goes away leaving Alberich newly meditating on his misfortunes.

La seconda scena si apre con l’arrivo di Mime e Sigfrido. Più Mime cerca mellifluo di ingraziarsi l’affetto del giovane, più Sigfrido diventa insofferente al vecchio. Mime lascia solo Sigfrido ad affrontare Fafner dopo avergli dato ragguagli sulla tecnica di uccisione del drago: masticazione e digestione, scioglimento per mezzo di sputacchiamento acido e stritolamento tramite le spire della coda è il destino dei malcapitati che incrociano la sua via (se fossimo su un pianeta alieno potremmo tranquillamente chiamarlo Alien!). L’alba sorge e Sigfrido solo comincia a immaginare (da orfano che si rispetti) quale dovesse essere l’aspetto dei suoi genitori, mentre un uccellino della foresta comincia a giocare con lui (è il famoso Mormorio della foresta). I tentativi di Sigfrido di imitarne il canto suonando uno zufolo sono fallimentari e il nostro eroe decide di dar fiato al suo corno che tanti simpatici compagni di gioco gli ha procurato (orsi, lupi, volpi). Questa volta risveglia Fafner che, invece di chiamare i vigili urbani per il disturbo della quiete mattutina, si fa personalmente carico di punire in maniera esemplare il rompiscatole. Sigfrido nella sua totale incoscienza (chissà perché tutto questo entusiasmo da parte dell’anziano Wagner per eroi imbecilli e ignoranti come Sigfrido e Parsifal) accoglie con entusiasmo l’arrivo di Faner e in due mosse lo uccide. Morendo Fafner avverte il ragazzo che chi lo ha portato a lui trama per ucciderlo e solo dopo che Sigfrido si è presentato realizza che la predizione di Alberich e Wotan era corretta. Sfilando la spada dal petto di Fafner Sigfrido si bagna col suo sangue e…. naturalmente se lo lecca via(disgutstoso), ottenendo di comprendere il canto dell’uccellino che gli consiglia di recuperare dal tesoro di Faner l’elmo magico e l’Anello.
The second scene opens with the arrival of Mime and Siegfried. More mellifluous Mime tries to ingratiate the affection of the young to himself Siegfried becomes more impatient with the old. Mime leaves Siegfried alone to face Fafner after giving him tips on the killing technique of the dragon: chewing and digestion, dissolution by means of spitting acid and crushing through the coils of the tail is the fate of the unfortunates who cross his path (if we were on an alien planet we can safely call it: Alien!). Dawn and Siegfried is by himself beginning to imagine (as every aware orphan) what should be the appearance of his parents, when a bird of the forest start to play with him (the famous Murmur of the forest). But Siegfried’s attempts to imitate the song playing a flageolet are unsuccesful and our hero decides to blow his horn that many cute playmates got him (bears, wolves, foxes). This time it awakens Fafner! The latter instead of calling the cops against the disturber of the morning stillness, personally load to punish, in an exemplary manner, the jammer. Siegfried in histotal unconsciousness (who knows why the elderly Wagner had all this enthusiasm for ignorant and fools like heroes like Siegfried and Parsifal) warmly welcomes the arrival of Faner and kills him in two moves. Dying Fafner warns the boy: who led you to me plot to kill you and only after that Siegfried occurred realizes that Alberich and Wotan’s prediction was correct. Pulling the sword from the chest of Fafner Siegfried gets wet with his blood and …. of course lickes it off (grossy), getting to understand the song of the bird who advised him to recover from the treasure of Faner the magic helmet and the Ring.

Mentre Sigfrido è nella grotta a cercare Anello ed elmo, dai due lati della radura escono i fratelli Alberich e Mime. Il loro incontro è quanto di meno affettuoso si possa immaginare! Entrambi vogliono l’Anello, la trattativa in stile mercato persiano viene però portata avanti dal solo Mime che prova a trovare una via di spartizione con Alberich (facciamo fuori il ragazzo, tu ti tieni l’Anello, io l’elmo e ce ne andiamo in pace!), ma Alberich non è d’accordo con l’elmo in suo possesso Mime è troppo pericoloso. Lo scambio di battute termina quando i due vedono, con disappunto (eufemismo!), Sigfrido uscire dalla grotta con elmo e Anello. Prima di essere visto Alberich si allontana mentre Mime cerca di portare avanti il suo piano: drogare Sigfrido, ucciderlo e rubargli il tesoro. Purtroppo per Mime il sangue di Fafner permette a Sigfrido di comprendere il vero significato di quello che gli viene detto! La scena è assai buffa: la recitazione di Mime lascia sottintendere dolcezza, amore e simpatia, ma le parole che escono dalla bocca affermano l’odio e i livore che il Nibelungo cova per il Welso e la sua intenzione di addormentare Sigfrido per staccargli la testa e rubargli i potenti amuleti in suo possesso. Sigfrido non se lo fa ripetere troppe volte e, come predetto da Wotan nel primo atto, decapita Mime lo mette nella caverna e rotola il cadavere di Fafner a chiudere il tutto: volevi tanto il tesoro ora è tutto per te! Poi segue l’uccellino del bosco che si offre di guidarlo al cospetto di una donna bellissima che giace in cima alla montagna circondata da un muro di fuoco…. chi indovina di chi stiamo parlando non vince nulla ma è stato molto attento finora.
While Siegfried is in the cave to look for ring and helmet, the brothers Alberich and Mime shows out from the opposite sides of the glade. Their meeting is the least affectionate you can imagine! Both want the ring, a negotiation in true Persian market style start, but is carried out only by Mime. He is trying to find a way of sharing with Alberich (we shoot the guy, you’ll keep the Ring, I the helmet and everyone go in peace), but Alberich does not agree: with the helmet in his possession Mime is too dangerous. The fight ends when they see, with disappointment (it’s an understatement!), Siegfried out of the cave with helmet and ring. Before being seen Alberich walks off as Mime tries to carry out his plan to drugging Siegfried, kill him and steal his treasure. Unfortunately for Mime Fafner’s blood allows Siegfried to understand the true meaning of whatever is told to him! The scene is very funny: the recitation of Mime shows sweetness, love and sympathy, but the words that come from his mouth says the hatred and bitterness that the Nibelung hatching for the Wels and his intention to to sleep down Siegfried chop his head off and steal the powerful amulet in his possession. Siegfried doesn’t wait very much time, as predicted by Wotan in the first act, beheads Mime puts him in the cave and roll the body of Fafner to close to everything: the treasure you wanted so much now it’s all for you! Then follows the bird of the forest who offers to guide him in the presence of a beautiful woman lying on top of the mountain surrounded by a wall of fire …. who guess about whom we’re talking does not win anything but was very attentive so far.

RC

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...