Il giorno della Sagra (parte I) / The day of the Rite (parte I)

DiaghilevStravinsky
Diaghilev e Stravinskij

Secondo Stravinskij l’idea germinale della Sagra risale al 1910 già durante la composizione dell’Uccello di fuoco. Il sogno di un’eletta che danza fino alla morte per propiziare l’avvento della primavera (si accettano candidature per dare una svolta al clima di quest’anno!) da cui trarre un balletto viene condiviso con Diaghilev già prima della composizione di Petrushka, quest’ultimo concepito nella mente di Stravinskij come un brano strumentale concertante per piano e orchestra. Il Grande sacrificio (il nome originale del lavoro) deve quindi aspettare la messa in scena del giugno 1911 di Petrushka per cominciare il suo cammino compositivo. Lo scenario drammatico viene fornito dal Nicholas Roerich: pittore, archeologo, filosofo, esperto di tradizioni popolari russe e illuminista che per breve periodo farà parte della commisione Gorky per l’arte dopo la rivoluzione d’ottobre.
La messa in scena prevista per la stagione 1912 dei Balletti Russi deve essere rimandata all’anno seguente a causa del lento procedere di Stravinskij nella composizione. Dopo il litigio tra Fokine e Diaghilev in occasione del Daphnis et Chloé dell’anno precedente Nijinsky viene incaricato di coreografare il balletto. Il risultato del lavoro di Nijinsky è una coreografia estremamente stilizzata fatta di movimenti rigidi e interrotti in contrasto con gli scenari naturalistici di Roerich, e la violenza primordiale della musica di Stravinskij.

Stravinsky-Nijinsky
Stravinskij e Nijinsky

According to Stravinsky the germinal idea of the Rites dates back to 1910 already during the composition of the Firebird. The dream of a sacrificial victim dancing to the death to propitiate the advent of spring (we accept applications to make a change in the weather this year!) from which drawing a ballet is shared with Diaghilev even before the composition of Petrushka, the latter conceived in the mind of Stravinsky as an instrumental concertante piece for piano and orchestra. The Great sacrifice (the original name) must then wait June 1911 after the staging of Petrushka to begin his journey composition. The dramatic scenery is provided by Nicholas Roerich: painter, archaeologist, philosopher, an expert on Russian folk traditions that for a short period will be part of Gorky commission for the developing of art after the October Revolution.
The staging scheduled for the 1912 season of the Ballets Russes should be postponed until the following year because of the slow pace of Stravinsky. After the quarrel between Fokine and Diaghilev at previous year Daphnis et Chloé ianuguration, Nijinsky was commissioned to choreograph the ballet. The result of Nijinsky’s work is a choreography highly stylized made ​​of rigid and interrupted movements in contrast with the natural scenery of Roerich, and the primordial violence of Stravinsky’s music.

monteux
Pierre Monteux

Tralasciando i drammi del periodo di preparazione tra Nijinsky e il corpo di ballo e i problemi di Monteux con una partitura assai detestata dal punto di vista musicale, la situazione al Teatro degli Champs-Elysées il 29 maggio è sostanzialmente questa: il direttore e i 99 membri dell’ orchestra sono compressi in una buca orchestrale troppo piccola mentre in sala si scatena la guerra tra sostenitori e detrattori del lavoro; lo scontro diviene addirittura fisico tra le fazioni e giunge fino al lancio di oggetti vari su Monteux e l’orchestra che però procedono implacabili nella loro missione esecutiva (Monteux così si guadagna la gratitudine eterna di Stravinskij e l’odio imperituro di Ansermet!). Sul palcoscenico dietro le quinte Nijinskij, nel marasma creato dai tafferugli in sala e dal suono dell’orchestra, cerca di tenere insieme la coreografia del balletto urlando ai ballerini in scena le coordinate numeriche dei complicati passi da eseguire. Stravinskij stesso dopo le prime battute del fagotto e i conseguenti schiamazzi ha preferito ritirarsi dietro le quinte a suo dire disgustato dalla reazione del pubblico, ma non escluderei una sana dose di istinto di sopravvivenza!

sagra
Ballerine della Sagra in costume originale
Rite’s dancers in original dresses

Aside from the dramas of the period of preparation between Nijinsky and the corps de ballet and the problems of Monteux with a score much detested from a musical point of view, the situation at the Théâtre des Champs-Élysées is May 29 essentially this: the conductor and the 99 members of the orchestra are compressed into a pit too small while in the hall the war is raging between supporters and detractors of the work; the confrontation between the factions becomes even physical and reaches up to the launch of various items against Monteux and the orchestra, which proceed relentless in their performance mission (in this way Monteux earn the eternal gratitude of Stravinsky and the undying hatred of Ansermet!). On the stage, behind the scenes Nijinsky, in the chaos created by the riots in the room and the sound of the orchestra, trying to hold together the choreography of the ballet screaming to the dancers on stage the numerical coordinates of the complicated steps to be performed. Stravinsky himself after the first few bars of the bassoon and the resulting clamor retired behind the scenes claming to be disgusted by the reaction of the public, but I think this decision contains a good part of survival instinct!

Ansermet
Ernest Ansermet

Due compositori italiani danno testimonianze di prima mano delle prime rappresentazioni parigine del lavoro. Casella presente alla prima sostiene che le proteste fossero rivolte più alla coreografia che alla musica, mentre Puccini in sala alla seconda rappresentazione trova la coreografia ridicola, la musica cacofonica opera di un pazzo e il pubblico diviso tra applausi e risa.
A Londra le cose vanno un po’ meglio, ma lo scoppio della guerra impedisce ulteriori messe in scena del balletto.
Nel1920 quando Diaghilev decide di riproporlo si trova davanti a un grosso problema: nessuno si ricorda più la coreografia originale e la progressiva discesa nella pazzia di Nijinsky lo priva della possibilità di rivolgersi alla fonte primigenia. Il coreografo Leonide Massine ed Ernest Ansermet vengono incaricati della nuova produzione, ma Stravinsky non resta completamente soddisfatto del lavoro del coreografo. I tempi però sono maturi e la Sagra comincia ad avere successo.

massine
Leonide Massine

Two Italian composers give first-hand accounts of the early performances of the work in Paris. Casella present at the first claims that the protests were directed more to the choreography and less to the music, while Puccini in the hall for the second representation call the choreography ridiculous, the music a cacophonous work of a madman and the audience divided between applause and laughter.
In London, things are a bit ‘better, but the outbreak of war prevents further stagings of the ballet.
Nel1920 when Diaghilev decided to propose it is facing a big problem: no one of the dancers remembers the original choreography and the gradual descent into madness of Nijinsky deprives him of the opportunity to contact the original source. The choreographer Leonide Massine and Ernest Ansermet are in charge of a new production, but Stravinsky claim in his biography some doubt about the work of the choreographer. But now the audience is ready and the Rites begin to have success.

4 risposte a “Il giorno della Sagra (parte I) / The day of the Rite (parte I)

  1. Vero, ma qui la vicenda aveva assunto sembianze romanzate.

  2. la suspence gioca un ruolo determinante… ma vorrei al più presto leggere come va a finire🙂

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...