Come scegliere un impianto Hifi (parte III)./ How to choose a Hifi system (Part III)

Non ho ancora parlato di sorgenti perché il discorso è un poco scabroso. Attualmente è sempre più difficile ed economicamente oneroso trovare meccaniche di pregio nei lettori consumer. Per questo ricorro a tutti i trucchi a me noti per tenere in vita il mio giurassico Philips CD 960. D’altro canto sorgenti come quest’ultimo hanno ormai un convertitore digitale/ analogico a bordo obsoleto che non è più in grado di rispondere alle attese dell’appassionato moderno. Per questo il mio sistema comprende l’utilizzo di un convertitore esterno che migliora sensibilmente i parametri di resa del lettore: definizione del palcoscenico sonoro e della gamma bassa delle frequenze in particolare. Influisce sulla scelta di marca e modello anche la destinazione che pensate di dare all’impianto: ovvero se meditate di utilizarlo anche come riproduttore per video siano essi cinematografici o semplicemente musicali. Dato che la destinazione di un impianto al multi-canale cinematografico implica scelte assai differenti (che tratteremo magari in altro post) assumeremo che il nostro interesse sia di riprodurre formati musicali audio e video in stereofonia.
philips cd960
I have not yet talked about the source because the speech is a little rough. Currently it is increasingly difficult and economically costly find consumer players with a valuable mechanic. For this reason I turn to all the tricks known to keep in life my jurassic Philips CD 960. On the other hand sources as the latter have by now an obsolete on board digital/ analog converter which is no longer able to meet the expectations of modern listener. For this reason my system includes the use of an external converter that significantly improves the performance parameters of the player: definition of the soundstage and control of the low-range frequencies in particular. Also the destination that you plan to give at the system influences the choice of a model: if you meditate to make use of it also as a player for video or film everything change. Since the target of a multi-channel system to the film implies very different choices (which will explore in another post) we will assume that our interest is to reproduce audio and video music formats in stereo.

La scelta dovrà orientarsi su un lettore multi-formato che permetta, oltre alla lettura dei tradizionali Cd e Dvd (possibilmente audio e video), anche la riproduzione di formati ad alta densità d’informazioni come Sacd e Blu-ray. Ovviamente questi sono oggetti che, a parte qualche modello top di gamma dal costo di un’utilitaria, rappresentano un compromesso qualitativo nella riproduzione dei vari supporti. Ma stiamo cominciando il nostro cammino nell’alta fedeltà e quindi penso ci si possa accontentare.
Our choice should go for a multi-format player that allows, in addition to the reading of traditional CDs and DVDs (possibly audio and video), the reproduction of high-density formats such as SACD and Blu-ray. Obviously, these are objects that, apart from some top model from the cost of a city car, represent a compromise of quality in the reproduction of different media. But we are at the beginning of our journey in high fidelity and so I think we can be satisfied.

Ora qualche saggio consiglio.
Molti vi racconteranno che l’amplificazione valvolare è migliore rispetto a quella a stato solido. Vero o meno che sia dovete tenere presente alcune peculiarità delle elettroniche valvolari che potrebbero fare la differenza per voi. Innanzitutto un amplificatore a valvole a parità di potenza erogata costa di più e ha bisogno di molta aria intorno, perché le valvole scaldano molto e se surriscaldate suonano meno bene. L’amico Schoeps possessore di due bellissimi finali monofonici a valvole Quicksilver ha, ad esempio, l’abitudine di scollegarli d’estate per passare a un Linn a stato solido per evitare l’effetto caminetto! Se avete bambini piccoli tenete presente che il danno da contatto tra i vostri figli e le valvole è fortemente deleterio per entrambe le parti! Calcolate anche che, se potete ritagliarvi poco tempo per l’ascolto, un amplificatore valvolare ha bisogno di un buon 45/ 50 minuti di riscaldamento per suonare al meglio.
quicksilver
Now some very wise advice.
Many people will tell you that the tube amp is better than the solid state. True or unless you have to keep in mind some peculiarities of the tube electronics that could make a difference for you. First, a tube amp with the same power output costs more and needs a lot of air around, because the tubes get very hot and if overheated sound worst. My friend Schoeps owner of two beautiful Quicksilver mono tubes amp has, for example, the habit of disconnecting them in summer to move to a Linn solid state to avoid the fireplace effect! If you have small children keep in mind that the damage from contact between your children and the tubes is highly harmful to both parties! Keep also in mind that, if you can carve out a little time for listening, a tube amp needs a good 45/50 minute warm up to sound their best.

Se lo spazio in casa è limitato meglio utilizzare monitor da scaffale piuttosto che sacrificare in un angolo due altoparlanti da pavimento. Certo se siete degli appassionati come me del grande repertorio sinfonico il risultato sonoro dal punto di vista dell’impatto sarà ovviamente ridotto, ma verrete ripagati dalla miglior tenuta degli altri parametri (ambiente, palcoscenico sonoro e precisione).
Parliamo un po’ di cavi ora! Tra la piattina comprata dall’elettricista sotto casa e i cavi esoterici dal costo al di là di ogni ragionevolezza (8.000/ 9.000 euro al metro) c’è tutto un mondo di scelte possibili. Personalmente sono convinto che la maggior attenzione vada posta alle connessioni di segnale (quelle che vanno dal lettore al finale di potenza) perché le tensioni in gioco sono molto basse e la perdita di qualità più significativa. Un buon consiglio che posso darvi è: a parità di costo scegliete cavi destinati alla trasmissione di dati digitali perché suoneranno sicuramente meglio!
Acquistare elettroniche usate può essere un modo per risparmiare, meglio evitare però questo genere di operazione su lettori e convertitori dove la senescenza è piuttosto spiccata. Preamplificatori e finali di potenza hanno invece una tecnologia più consolidata che permette di acquistare anche elettroniche di 15/ 20 anni tuttora valide e competitive.
If space is limited at home better to use monitor shelf rather than sacrifice in a corner two floor-standing speakers. Of course if you are a fan like me of the great symphonic repertoire, the resulting sound from the point of view of the impact will obviously be reduced, but you will be rewarded by the best sealing of the other parameters (ambience, soundstage and precision).
Let’s talk a bit ‘of cables now! Among the electric cable bought by the electrician shop at the corner of the street and the esoteric cables from the cost beyond all reason (8,000 / 9,000 € per meter) there is a world of choices. Personally I am convinced that greater attention must be paid to signal connections (those that go from the player to power amp) because the voltages involved are very low and the loss of quality most significant. A good tip I can give you is: at the same cost choose cables for transmitting digital data because they definitely play better!
Buy used electronic equipment can be a way to save money, but better to avoid this kind of operation on players and converters where senescence is pretty high. Preamplifiers and power amplifiers instead have a more established technology that allows you to purchase electronic 15/20 years old still performing and competitive.
E domani cercheremo di trarre qualche utile conclusione!
Tomorrow we’ll try to keep some last, definitive, tought!

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...